LOTTA ALLE FRODI ASSICURATIVE: ACCORDO PROCURA DI LECCE, ANIA E IVASS

 Il prossimo 20 novembre sarà firmato fra le parti un protocollo di intesa per contrastare un fenomeno dilagante in tutta Italia.

Anche la Procura Generale della Corte di Appello di Lecce ha deciso di collaborare fattivamente con il mondo assicurativo per contrastare le frodi in questo settore.

Il prossimo 20 novembre, infatti, è previsto presso la sede della Procura leccese un incontro per la firma di un protocollo di intesa finalizzato al contrasto alle frodi assicurative tra, appunto, la Procura di Lecce, l’Ivass e l’Ania.

Interverranno, a partire dalle ore 10,30, Antonio Maruccia (nella foto), procuratore generale della Corte di Appello di Lecce, Riccardo Cesari e Antonio Rosario De Pascalis, rispettivamente consigliere dell’Ivass e direttore centrale, capo del servizio studi e gestione dati dell’Ivass, e Umberto Guidoni, dirigente responsabile del servizio auto di Ania. L’intesa sarà sottoscritta anche da Antonio Negro per la Procura di Brindisi e da Nicolangelo Ghizzardi per la Procura di Taranto.

Si parlerà, tra l’altro, dell’archivio integrato antifrode Ivass, e degli aspetti legati a questa problematica con i punti di vista di Ania e Procura.

Proprio la città di Lecce era stata teatro, a maggio scorso, di un convegno nazionale sulle frodi assicurative organizzato da Claim Expert, società specializzata nel settore dell’outsourcing, sinistri aree speciali, antifrode e servizi tecnici e professionali.

In quella circostanza si erano confrontati sul tema assicuratori, istituto di vigilanza, avvocati e procuratori, per cercare di trovare soluzioni adeguate anche abbattendo gli ostacoli oggettivi riconducibili alla relazione fra le parti in causa.

Claim Expert

Il sito di Claim Expert utilizza cookies per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. Chiudendo questo banner si acconsente all’uso dei cookies.